16052021Ultime notizie:

Da Uniti Possiamo un volantino per smentire Insieme per Ossi

Logo Uniti Possiamo 05Ossi, 18 ottobre 2015. Questa mattina è stato distribuito nei bar e nelle edicole del paese un volantino predisposto dal gruppo consiliare di maggioranza Uniti Possiamo per dare alcune risposte e smentire alcune affermazioni recentemente fatte dai consiglieri del gruppo di minoranza Insieme per Ossi sia attraverso la loro pagina Facebook che per mezzo del mensile locale Intro sa Idda. Un volantino di due pagine nel quale si trattano questioni come indennità di carica del sindaco, debito fuori bilancio, TARI e servizio di registrazione delle sedute consiliari, tutti temi cui noi di Ossi Notizie, già a suo tempo, abbiamo dato ampio spazio spiegando, documenti alla mano, come stanno le cose. Di seguito il contenuto del volantino:

 

Carissimi Cittadini,

in risposta alle numerose ed allegoriche contestazioni del gruppo consiliare “Insieme per Ossi”, riteniamo opportuno rispondere -almeno per ora- brevemente, cosìda cercare di far chiarezza su questioni fantasiosamente dipinte dai nostri predecessori.

Lo strano caso dellindegna indennità

Si è tanto parlato, in questi mesi, dell’indennità percepita dal Sindaco di Ossi… Conti alla mano, ci risulta che il Dott. Pasquale Lubinu abbia percepito, durante gli ultimi cinque anni di mandato (2010-2015), un’indennità pari ad € 138.000 lordi, ai quali vanno aggiunti € 30.000 di oneri contributivi che il Comune di Ossi ha versato all’Ente per cui lavorava, oltreché, per completezza di informazione, € 139.000 riguardanti lo “staff della segreteria”: il tutto alla modica cifra di 307.000 Euro. L’attuale Sindaco, Dott. Giovanni Serra, percepirà per i prossimi cinque anni € 120.000 (ai quali andranno decurtate le spese relative al carburante necessario perché il Sindaco raggiunga il Comune quotidianamente e non amministri il paese on-line!!) … il tutto con un risparmio quinquennale di SOLI187.000.

Polemica strumentale? A noi pare che l’unico strumento utile sia una calcolatrice…O, per qualcuno, il vecchio e caro pallottoliere…A voi la scelta!

 

Il debito fuori bilancio e le lacrimeda coccodrillo!!!

C’è chi si lamenta delle casse vuote del Comune e chi, a suo tempo, non ha fatto nulla per evitare che si svuotassero.

Quella che vi raccontiamo è la paradossale storia di un fotocopiatore, arrivato nei corridoi comunali nel lontano 2009: mai pagato perché, a quanto pare, difettoso.

La Ditta fornitrice sollecita il pagamento dell’imperfetto strumento numerose volte: il debito è di ben 9.000 euro…Lo fa a febbraio, ancora a marzo (2009)… Ma nessuno poteva immaginare di dover pensare anche a queste cosucce!!!

Nel frattempo il fotocopiatore non fotocopia e il debito, che nessuno paga, lievita! 

Ecco che interviene il Tribunale di Milano che emette un decreto ingiuntivo -regolarmente notificato- per intimare al Comune di Ossi di corrispondere le somme dovute: “nessuno” si oppone entro 40 giorni alle richieste della ditta cattiva… fino a quando bussa e ribussa, è il Prefetto, nominato come commissario ad acta, a sfondare la porta…CARO AMMINISTRATORE CHE CI HAI PRECEDUTO, GRAZIE A TE SIAMO OBBLIGATI AD APPROVARE UN DEBITO FUORI BILANCIO PARI AD € 11.709,44.

 

E vissero tutti felici e contentiotutti poveri e senza fotocopie!

 

Pago o non pago.

La questione  TARI è da tempo immemore una questione alquanto spinosa…I cari colleghi di Insieme per Ossi ci chiedono come mai quest’anno si debba pagare la Tassa Rifiuti in quattro rate consecutive (e non a mesi alterni come negli anni precedenti).

A domanda rispondiamo: in una seduta del Consiglio Comunale del 31 luglio (nella quale eravate presenti, almeno fisicamente) sono state approvate le tariffe TARI…potevamo farlo prima? IMPOSSIBILE…Siamo stati eletti il 31 maggio, per cui per quanto giovani, preparati e col turbo, ci risulta difficile andare indietro nel tempo…Qualcuno magari ne è capace, noi ancora no! BUON VIAGGIO!

 

Io so usare il magnetofono e tu no

Più volte gli amici di Insieme per Ossi hanno segnalato che il magnetofono, strumento utile per registrare le sedute del Consiglio Comunale, non venisse usato a dovere: domandavano a gran voce LA TRASCRIZIONE DELLE SEDUTE… In un primo momento, tristi e sconsolati, pensavamo di chiedere umilmente scusa alla popolazione per aver mancato in un servizio così importante ed essenziale per la comunità tutta, prostrandoci contriti davanti alla “sapienza tecnica” di chi ci ammoniva per la nostra “ignoranza informatica”… ma poi il fantasma del magnetofono si è manifestato in tutta la sua interezza…tenendo sotto braccio il Regolamento per la registrazione delle sedute consiliari e per le procedure di verbalizzazione:la trascrizione della seduta non èobbligatoria e non sono menzionati in alcun modo i tag degli interventi !!!

Va beh, sarà una svista abbiamo pensato…I nostri amici informatici conoscevano, senza dubbio, questo documento…Volevano solo scherzare…La loro, in fondo, è sempre una critica costruttiva…fino a quando, anche un po’ arrabbiati, ci segnalano che  “èopportuno riaccendere il PC e avviare una procedura per salvare i dati prima di iniziare una nuova registrazione…Ops, abbiamo sbagliato ancora…siamo giovani, diciamo….ma il fantasma del magnetofono viene in nostro soccorso ancora una volta e ci indica che sul sito del Comune di Ossi è in corso la registrazione di un Consiglio Comunale da 18 lunghissimi mesi!!!

Ricordando che  noi NON c’eravamo, chi ci ha preceduto doveva spegnere il PC e avviare il buffering!!!

IL BUE NON SA USARE IL MAGNETOFONO …E L’ASINO…PURE!

 

Nel ringraziarVi per la pazienza concessaci nel leggere questo documento, ci scusiamo per i disagi che, spesso, l’opposizione poco costruttiva crea.

 Il gruppo “UNITI POSSIAMO”


IMG-20151018-WA0018IMG-20151018-WA0017

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.