Camminare durante l’allenamento | Hai sempre sbagliato: devi fare così

Camminare è un’attività che fa bene al corpo ma deve essere svolta correttamente: ecco qual è il modo giusto.

Sono vari i modi per tenersi in allenamento, tra le attività più amate c’è sicuramente la camminata. Questa, può essere fatta sia in uno spazio aperto che in palestra grazie all’utilizzo del tapis roulant.

Camminare allenamento sbagliato
Il modo corretto per camminare durante l’allenamento – Ossinotizie.it

Come ogni esercizio fisico bisogna stare attenti alla sua esecuzione per non incappare in problemi più gravi. Molti, infatti, non sanno propriamente eseguire questa attività sul tapis roulant. A mostrare come eseguire l’esercizio in modo corretto ci pensa una nota influencer attraverso un video postato su TikTok. Nelle immagini, si sottolinea di come tale pratica permetta di avere molteplici benefici superiori a quelli di una corsa o di qualsiasi altra passeggiata.

Camminare sul tapis roulant in modo corretto: ecco come fare

Il tapis roulant è un ottimo strumento se si vuole procedere ad una camminata durante l’allenamento. Non tutti, però, riescono a raggiungere i benefici sperati ma, ora, le cose potrebbero cambiare grazie ai consigli dell’influencer di fitness LiftwihLayla. Quest’ultima si è cimentata in un’indicazione che ha sorpreso tutti.

Camminare correttamente sul tapis roulant
I benefici della camminata sul tapis roulant eseguita correttamente – Ossinotizie.it

Nello specifico, l’influencer ha svelato che per ottenere tanti benefici dalla camminata in allenamento bisognerebbe eseguirla utilizzando un tapis roulant con pendenza del 15% e per circa 30 minuti. Inoltre, evidenzia che per avere un’esecuzione perfetta bisognerebbe ripetere tale esercizio almeno 5 volte alla settimana ad una velocità di 5 km/h.

Per l’influencer, tale esercizio è l’ideale perché non spinge troppo sulle ginocchia e sulle caviglie. A supporto di tale metodo anche molti utenti che hanno confermato quanto sostenuto andando a confessare di aver perso molto peso, nel corso del tempo, lavorando in questo modo.

Un allenamento in salita, quindi, ha tanti benefici come confermato anche dal sito Healthline dato che questa modalità permette di vedere la frequenza cardiaca aumentata, il miglioramento delle prestazioni e il fatto che si vada a coinvolgere i muscoli posteriori della gamba, i polpacci e i glutei. In tutto questo rientrano anche tante calorie che vengono bruciate.

Dunque, più fonti sottolineano che una pratica del genere porti effetti positivi ma durante l’allenamento dobbiamo sempre fare attenzione a non esagerare evitando così degli inconvenienti non affatto piacevoli. La conseguenza è quella di sfociare in un sovrallenamento che farebbe male sia al nostro fisico che al nostro corpo. Ragion per cui ai primi sintomi derivati da allenamenti eccessivi dobbiamo intervenire in modo da prevenire scenari negativi.