17102018Ultime notizie:

A Ossi “Mur Ark”, concorso di idee per la realizzazione di un murale

Laura CassanoOssi, 19 gennaio 2018. Pubblicato dall’Amministrazione Comunale di Ossi l’avviso per il concorso di idee dal titolo inequivocabile “Mur Ark”, con sottotitolo “Raffiguriamo il nostro patrimonio archeologico recuperando e valorizzando uno scorcio identitario del nostro paese”.

Il concorso di idee è aperto sia ad artisti singoli che a gruppi di artisti operanti in ambito nazionale e internazionale, nonché agli istituti artistici e alle scuole della Sardegna e si propone di valorizzare l’operato dei talenti locali.

“Quello che intendiamo promuovere con questo concorso di idee è un progetto molto ambizioso -spiega l’Assessore competente per la promozione del bando Laura Cassano– rappresenta un primo tassello di un programma molto più ampio e articolato che, coniugando l’arte e la valorizzazione del territorio, ci consentirà di recuperare parte del tessuto urbano degradato, dando nuova vita a scorci del paese e creando dei punti di osservazione privilegiati che illustreranno il ricco patrimonio archeologico e culturale presente nel nostro territorio”.

Il tema del concorso prevede che il singolo artista o il gruppo di artisti, nel proporre la propria idea prima e nella realizzazione dell’opera successivamente, riprendano elementi e/o momenti dell’identità e della cultura di Ossi, lasciando gli stessi liberi di interpretare la composizione artistica che proporranno -mediante l’utilizzo di tecniche pittoriche moderne- non disdicendo contaminazioni a richiami di storia locale, al fine della realizzazione di un’opera murale compiuta in ogni suo dettaglio.

Il bando individua la parete posta in Via Santa Teresa delle Rose, all’incrocio con la Via G.L. Serra, e la documentazione messa a disposizione dei concorrenti dall’Amministrazione Comunale definisce compiutamente la parete preposta ad ospitare il murale vincente.

La partecipazione al concorso è gratuita e gli artisti che vi intendono partecipare dovranno presentare uno o più bozzetti a colori atti ad illustrare in maniera precisa e dettagliata l’opera che intendono realizzare con il murale.

Ciascun artista o gruppo di artisti dovrà essere garante dell’originalità dell’opera presentata e dovrà rispondere personalmente, in tutte le sedi, giudiziali e stragiudiziali, di fronte a terzi che dovessero lamentare eventuali lesioni di diritti d’autore.

Il bozzetto dovrà avere un formato di 50 x 70 cm e dovrà essere rappresentato in carta o cartoncino da disegno, tale bozzetto sarà valutato da una commissione nominata dal responsabile del settore tecnico e sarà composta dallo stesso responsabile, da due esperti e da un’ulteriore componente con funzioni di segretario verbalizzante.

La scadenza per la presentazione dell’idea progettuale è stata fissata per le ore 13:00 del 16 Marzo 2018 ed alla proposta vincitrice sarà assegnato un premio in denaro di Euro 2.500,00, che sarà corrisposto successivamente alla realizzazione del murale, previa verifica della qualità dell’opera realizzata che dovrà comunque essere conforme al bozzetto presentato per la partecipazione al concorso.

“Auspico che il concorso “Mur Ark” possa essere da stimolo soprattutto per gli artisti locali – precisa ulteriormente l’Assessore Cassano -e per quanti vorranno cimentarsi nel proporre idee artistiche che ci aiutino a far conoscere le stupende emergenze archeologiche di cui il nostro territorio è estremamente ricco”.

E’ lo stesso Assessore a rivelare che, nel caso in cui si dovesse avere una partecipazione numerosa non è improbabile che l’Amministrazione possa valutare l’allestimento di una mostra con i bozzetti delle opere partecipanti ed eventualmente la realizzazione di ulteriori murales già nel 2018.

“In relazione alla possibilità di allestire una mostra dei bozzetti presentati – conclude e precisa l’Assessore Cassano – i progetti che perverranno diventeranno di esclusiva e totale proprietà dell’amministrazione comunale, che acquisirà i diritti di distribuzione e riproduzione e potrà utilizzarli anche per cataloghi e quant’altro ritenuto necessario, in tali casi le opere saranno sempre accompagnate da chiare didascalie e dai nomi degli autori”.

Di seguito è possibile scaricare tutta la documentazione allegata al bando.






What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.