27102020Ultime notizie:

Ossi. Le due (più due) liste presentate per il rinnovo del consiglio comunale

Ossi, 27 settembre 2020. Sono due le liste ufficiali presentate per il rinnovo del Consiglio Comunale di Ossi. Di fatto però sono quattro quelle realmente in campo, con due liste “extra”  che si nascondono tra i 32+2 candidati.

Le liste ufficiali sono quelle di Insieme per Ossi, che propone come sindaco il 46enne, già due volte sindaco Pasquale Lubinu, ex PD e poi coordinatore provinciale di Liberi e Uguali, e Uniti Possiamo che candida come sindaco la trentasettenne Laura Cassano.

Ci sono poi le due liste occulte: la lista dei Dinosauri Inarrendevoli e quella dei Saltatori di Quaglia incalliti. In attesa di approfondire l’analisi delle due liste ufficiali tra le quali i cittadini saranno chiamati per esprimere le proprie preferenze, analizziamo le liste occulte.

La lista dei Dinosauri Inarrendevoli, brevemente i DI, conta diversi candidati non proprio di primo pelo. Si tratta di cittadini che da anni occupano o inseguono le poltrone del Consiglio Comunale spesso mirando, senza successo, anche ad incarichi politici che travalicano i confini amministrativi di Ossi. Tra questi si contano alcuni soggetti che, seppure in modo diverso, occupano la scena politica ossese da circa un trentennio. L’età media è di quasi 58 anni!

La lista dei Saltatori di Quaglia Incalliti è fortunatamente contenuta e annovera tra i suoi candidati soggetti che si spostano da una lista all’altra inseguendo il sogno di conquistare (o conservare!) gli scranni del consiglio comunale di Ossi.

Le due liste ufficiali sono invece abbastanza diverse tra loro. Da un lato la lista Insieme per Ossi rappresenta un ritorno al passato con la candidatura del già due volte sindaco Lubinu e numerosi candidati riproposti più e più volte negli anni addietro. Età media intorno ai 46 anni, con un massimo di 68 ed un minimo di 32, la lista è composta da 7 donne e 9 uomini. La percentuale di candidate donne è pari al 43,75% che scende al 41,18% se si prende in considerazione anche il candidato sindaco.

La lista Uniti Possiamo è quella più giovane ed innovativa. Non viene proposto nessun candidato con più di un mandato alle spalle e la candidata a sindaco non ha mai ricoperto prima questo ruolo. Età media intorno ai 39 anni, con un massimo di 55 ed un minimo di 29, la lista è composta da 8 donne ed 8 uomini. La percentuale di candidate donne è pari al 50% e sale al 52,94% se si prende in considerazione anche il candidato sindaco.

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.