18102017Ultime notizie:

Domani a Ittiri la presentazione di Jesù Cristu ‘Etzu di Paolo Lubinu

francesca epaoloOssi, 11 maggio 2016. Giovedì 12 febbraio a partire dalle ore 18:30, la Biblioteca comunale di Ittiri in collaborazione con la libreria Il Labirinto ospiterà la presentazione del romanzo di Paolo Lubinu Jesù Cristu ‘Etzu.

La presentazione sarà curata dall’ Associazione Culturale sassarese underground Experiment: sarà presente lo staff editoriale U.X (Maria Giovanna Intermontes Cherchi, Francesca Buffoni e Marcella Muglia) e l’autore Paolo Lubinu.

Subito dopo l’autore insieme a Francesca Buffoni interpreteranno alcuni brani tratti dal romanzo in un reading a due voci.

Sarà anche proiettato un documentario che ripercorre la storia dell’Associazione culturale, dagli esordi nel 2009 fino all’uscita del libro e l’evoluzione in Casa di produzioni.

“Jesù Cristu ‘Etzu” è uscito il 28 novembre del 2015 e la sua produzione editoriale è stata realizzata con il metodo del crowdfunding: una campagna online che si appoggia a una piattaforma web e permette di raccogliere fondi in anticipo per la realizzazione di un’opera, sia essa artistica, culturale, ingegneristica ecc. Il romanzo è una commedia corale – esistenziale ambientata in un piccolo centro del nord Sardegna negli anni ’90, dove la vita di provincia scorre sotto una coltre di perbenismo e di piccoli e grandi soprusi.

JESU’ CRISTU ‘ETZU
É l’inizio dell’estate quando Jesù Cristu ‘Etzu appare improvvisamente in paese, dicono che sia sceso dalle cime di Monte Fenosu, ma nessuno sa chi sia, né da dove venga: il vecchio parla solamente in versi come un bizzarro santo barbone. I ragazzi protagonisti, dopo una forte presa di coscienza – grazie anche a Jesù Cristu ‘Etzu – scopriranno la ricchezza della ribellione e della lotta, ma anche il valore dell’amicizia, e come in un palcoscenico teatrale il “non luogo” dei giardini pubblici diventerà luogo di condivisione e di confronto.
La storia è scandita da un ritmo vertiginoso e da una varietà stilistica che spazia dal lirismo poetico al linguaggio giovanile, allo slang del periodo, alla lingua sarda logudorese, senza mai tradire la genuinità del contesto e dei personaggi. Riguardo all’utilizzo del sardo, precisa l’autore, si va oltre ogni freddo e autoreferenziale nazionalismo; nel romanzo la piena affermazione del sé emerge casomai dal conflitto con l’istituzione e dalle contraddizioni culturali e storiche esplose silenziosamente negli anni ’90.

PAOLO LUBINU (per maggiori informazioni cliccate qui per leggere la nostra intervista!)
Paolo Lubinu, classe ’76, originario di Ossi, è attivo da molti anni negli ambienti culturali alternativi della Sardegna. Art director, musicista e scrittore freelance ha fondato nel 2010 la rivista indipendente Underground X dove sono apparsi alcuni dei suoi racconti.

Nell’aprile 2014 ha pubblicato la raccolta di short stories “Racconti Urbani”, illustrato da un team di disegnatori indipendenti facenti capo al collettivo Progetto Mayhem: da uno di questi racconti, “Il Gabbiano” è nato uno spettacolo visual-teatrale nel quale il collettivo di artisti va in scena insieme alla piéce. Un altro personaggio dell’autore, la vecchia fattucchiera Zia Mantoi ha ispirato invece il cortometraggio “Su caffè de tia Mantoi” diretto da Ivan Pes e prodotto dallo staff Underground Experiment sempre con la collaborazione del Progetto Mayhem. “Jesù Cristu ‘Etzu” è il suo romanzo d’esordio.

UNDERGROUND EXPERIMENT
La casa editrice indipendente Underground Experiment nasce invece come Associazione Culturale nel 2009 ed è molto attiva nell’organizzazione di festival ed eventi culturali. Nel 2010 fonda la rivista di musica arte e sottoculture, “Underground X”, distribuita gratuitamente in tutta Italia e anche all’estero e di cui sta per uscire il 15° numero.
Nel 2014 produce il libro “Racconti Urbani” di Paolo Lubinu, radunando un collettivo di artisti, il Progetto Mayhem (formato da attori, registi, illustratori, videomaker e musicisti, che collaborano in sinergia per un ideale artistico comune) che ne ha curato l’artwork e le illustrazioni. Nello stesso anno, insieme allo staff U.X il collettivo realizza uno spettacolo teatrale tratto da Racconti Urbani, “Il Gabbiano”.
Nel 2015 lo staff di redazione, sempre in collaborazione con il Progetto Mayhem, realizza il corto “Su caffè de tia Mantoi”, poi presentato in allegato alla campagna crowdfunding. Partita a giugno 2015 sulla piattaforma italiana “Produzioni dal basso” è durata 3 mesi ottenendo i risultati sperati. Tantissimi i sostenitori che hanno partecipato e che sono di fatto i produttori materiali del libro.

copertina JCE

 

 

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.