18082019Ultime notizie:

Chiusura Pronto Soccorso Ghilarza: Mura, “Figura infermiere ridicolizzata”

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è PO-Delogu-Ghilarza-620x619.jpgGhilarza, 7 agosto 2019. “Da quando si sapeva che il Pronto Soccorso del PO Delogu di Ghilarza non “godeva di ottima salute” e che si sarebbero dovute intraprendere delle soluzioni alternative alle forti criticità presenti, risulta quantomai inaccettabile leggere quel cartello : “l’infermiere sarà deputato a fornire indicazioni ed indirizzarli verso…”. Sembra di essere tornati indietro con gli anni .
L’infermiere, che dal punto di vista normativo è il “Professionista Responsabile dell’assistenza infermieristica”, è ora limitato solo a dare informazioni…
Così mentre in molti pronto soccorsi l’Infermiere è preposto a dare la prima assistenza per codici minori come i bianchi o i verdi, offrendo dunque la propria professionalità a servizio degli utenti, qui si è relegati a ruolo di semplici informatori.
Si chiama “Sea and treat”, ed è il progetto che può essere realizzato solo con una precisa formazione preventiva del personale. Un progetto che si sarebbe già dovuto programmare ma che come al solito non si è fatto perché di fatto manca la programmazione. E’ proprio questo il problema: la mancanza di programmazione. E’ quanto afferma la Segretaria territoriale dell’FSU USAE Beatrice Mura che prosegue: “Auspico che prima o poi si possa ragionare verso queste direzioni alternative di erogazione dei servizi. Soluzioni tampone come queste reali e concretizzabili anche nel nostro territorio come già avviene in tante altre realtà.”

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.