Cancro al colon, prevenzione e sintomi: cosa devi fare

Tumore ancora purtroppo molto diffuso, quello al colon è uno dei più pericolosi. Ecco cosa devi sapere su prevenzione e sintomi

Secondo stime recenti, il tumore al colon rappresenta il 10% di tutti i tumori diagnosticati nel mondo e, dopo il tumore al seno femminile e quello al polmone, è il terzo per incidenza. Solitamente colpisce tra i 60 e i 75 anni e, solo in Italia, si stimano più di 43mila casi all’anno: ecco quindi tutto quello che si deve sapere sulla prevenzione, sui sintomi e sulla diagnosi di tumore al colon.

Tumore al colon, cosa devi sapere
Tumore al colon, cosa devi sapere: prevenzione, sintomi e cura -Ossinotizie.it

L’intestino è formato da due porzioni: il tenue e il colon-retto. Il colon-retto altro non è che quello che viene chiamato anche intestino crasso ed è composto da tre segmenti: il primo risale verso l’alto, il secondo attraversa l’addome da destra a sinistra e il terzo scende verso l basso e si conclude con il retto e l’ano. Il cancro al colon è la forma di tumore che colpisce proprio questa zona del corpo e, se trattato precocemente, può essere guaribile: ecco quindi come prevenirlo e come riconoscerne i sintomi.

Tutto quello che serve sapere sul tumore al colon

Il tumore al colon consiste in un cancro che viene a formarsi nei tessuti o del colon (che è la parte più lunga del crasso) o nel retto (la parte vicina all’ano). Secondo le stime, sono più frequenti i tumori al colon rispetto a quelli al retto sebbene ci siano dei fattori di rischio comuni, da conoscere.

Innanzitutto è importante sapere che una dieta ad alto contenuto di proteine animali e di grassi, quindi povera di fibre, è associata a un aumento di tumori intestinali, così come l’obesità e il sovrappeso.

Tumore al colon, cosa devi sapere
I sintomi del tumore al colon, fai attenzione-Ossinotizie.it

C’è poi una predisposizione genetica ad ammalarsi di tumore del colon-retto, soprattutto se in famiglia ci sono casi di poliposi adenomatose ereditarie o carcinoma ereditario del colon-retto su base non poliposica.

In generale, i polipi del tumore al colon non provocano alcun sintomo, sebbene a volte possono esservi delle piccole perdite di sangue. Altri sintomi, molto vaghi e saltuari quindi difficili da notare, sono l’anemia, la perdita di peso, la stanchezza e la mancanza di appetito, talvolta accompagnata da diarrea alternata a stitichezza. Se si è predisposti geneticamente al tumore al colon, è importante valutare con il proprio medico delle strategie di prevenzione personalizzate.

È quindi importante intervenire sui fattori di rischio modificabili, riducendo le proteine animali e seguendo una dieta ricca di frutta, verdura e di legumi, svolgendo le visite periodiche come la ricerca del sangue occulto nelle feci tra i 50 e i 75 anni d’età, seguita da una colonscopia nel caso di positività. Per qualsiasi dubbio poi chiedete sempre il parere al vostro medico curante.