Bruciore di stomaco | Digli addio con queste buone abitudini a tavola

Scopriamo quali sono i rimedi migliori contro il bruciore di stomaco: inizia tutto dalle abitudini alimentari.

Il bruciore di stomaco è un fastidio piuttosto comune, che deriva dal reflusso gastroesofageo. In commercio esistono diversi prodotti che permettono di prevenire questo problema o di eliminarlo al momento opportuno.

Bruciore di stomaco: come risolvere il problema?
Bruciore di stomaco – OssiNotizie.it

Tuttavia, per risolvere il problema del bruciore di stomaco, senza dover assumere medicinali o prodotti ad hoc, potrebbe essere necessario curare la propria alimentazione. Di fatto, è stato ampiamente dimostrato che determinati alimenti aumentano la produzione di succhi gastrici, con la conseguenza risalita degli stessi dallo stomaco all’esofago.

Bruciore di stomaco: puoi risolvere il problema a tavola

Dunque, è chiaro che per ridurre la sensazione di bruciore di stomaco bisogna fare attenzione alla propria alimentazione.

Consumare pasti abbondanti e ricchi rende difficile la fase digestiva. Per questo motivo scegliere bene gli alimenti da portare in tavola può essere il primo passo verso una migliore convivenza con il disturbo del reflusso gastroesofageo.

Per il bruciore di stomaco è possibile adottare alcune accortezze nella scelta degli alimenti che si portano a tavola.

Bruciore di stomaco: come curare l'alimentazione
Almentazione corretta – OssiNotizie.it

Ad ogni modo, ecco alcune semplici regole alimentari che possono rivelarsi davvero utili:

  • consumare cinque pasti al giorno (colazione, spuntino di metà mattinata, pranzo, spuntino di metà pomeriggio, cena).
  • Evitare di mangiare pasti troppo abbondanti o cibi eccessivamente grassi (es. Carne grassa, formaggi grassi, insaccati e fritture).
  • Preferire cibi magri e ricchi di proteine (es. Frutta e verdura fresca e di stagione, carne e pesce magro, frutta non acidula).
  • Scegliere gli alimenti a base di carboidrati, che sono facilmente digeribili.
  • Evitare di associare proteine di origine diversa (es. legumi e carne, pesce e formaggio).
  • Non utilizzare troppo sale, in alternativa è possibile preferire le erbe aromatiche che insaporiscono i piatti (es. Timo, salvia, basilico, curcuma e così via).
  • Scegliere l’olio extravergine d’oliva per condire i piatti, evitando salse troppo grasse o acide.
  • Consumare la frutta lontano dai pasti, evitando di scegliere quella acidula come Gli agrumi.
  • Non consumare alimenti eccessivamente caldi o freddi, soprattutto se si è a stomaco vuoto.
  • Masticare bene era favorire il primo processo digestivo, che avviene nella bocca.

Infine, ricordiamo che ci sono alcuni alimenti che non sono adatti a chi soffre di reflusso:

  • aglio
  • cipolla
  • spezie piccanti
  • condimenti grassi
  • aceto
  • pomodori
  • peperoni
  • verdure a foglia larga crude
  • formaggi grassi
  • legumi interi
  • caffè e cioccolato
  • succhi di frutta industriali
  • insaccati
  • fritti
  • bevande gassate
  • alcol e superalcolici.

Adesso che hai tutte queste informazioni puoi sicuramente migliorare la tua situazione con il bruciore di stomaco e ricorda che per qualsiasi dubbio o domanda puoi chiedere al tuo medico curante che saprà indicarti la soluzione migliore per te!

Impostazioni privacy