Quando fai benzina devi avere uno scottex e non ti fregheranno più | Ora lo fanno tutti

Quando si fa benzina bisogna sempre avere con sé uno scottex. Così facendo eviterete ogni tipo di raggiro: non vi trufferanno più.

La benzina è stato uno degli argomenti più discussi degli ultimi anni. La crisi tra Russia e Ucriana ha fatto crescere incredibilmente il prezzo dei carburanti. Proprio a causa di tutto ciò i cittadini sono riusciti a scovare alcuni trucchi in grado di evitare che vi truffino durante il rifornimento. Adesso diventa essenziale uno scottex, ecco come utilizzarlo.

Benzina trucco scottex
Il nuovo trucco da utilizzare alla pompa di benzina – Ossinotizie.it

Nel corso di questi mesi abbiamo visto anche i benzinai ricorrere a degli escamotage per guadagnare qualche soldo in più. Da qui sono nati una serie di trucchetti che avevano come obiettivo introdurre meno carburante nelle automobili dei cittadini, in modo da aumentare il profitto. Questi benzinai sono stati sorpresi dalle autorità a fare una pratica scorretta e potenzialmente dannoso non solo per il veicolo, ma anche per la salute.

Benzina, basta uno scottex ed evitate la truffa: come utilizzare il trucco

Alcuni benzinai, infatti, allungavano la benzina con il kerosene. Vittima di questa situazione sono oltre 500 macchine, che sono state distrutte da questo escamotage. Il tutto a causa dell’effetto deleterio della combinazione tra la benzina e il kerosene sulle parti meccaniche. Ad oggi però esiste un trucchetto per evitare di essere truffati durante il rifornimento. Per adottarlo basta un semplice strappo di scottex. Scopriamo quindi tutti i dettagli.

Benzina trucco scottex
Tutti i dettagli sul trucco da applicare alla pompa di benzina – Credits: ANSA – Ossinotizie.it

Fortunatamente anche per i cittadini ci sono diversi trucchetti per capire se si è stati truffati alla pompa di benzina. Infatti chi fa rifornimento potrà godere di una prova del nove infallibile e per applicarla basterà un semplice strappo di carta.

Una volta fatto rifornimento basterà prelevare una piccola quantità del liquido introdotto all’interno del serbatoio. Lo scottex servirà per scoprire la verità attraverso l’odore. Infatti il kerosene è una sostanza incolore e trasparente e quindi il nostro olfatto potrebbe darci un’indicazione interessante a riguardo. Bisogna bagnare il fazzoletto con poco liquido, tanto quanto basta per annusarne l’odore.

Nel caso in cui l’odore è simile a quello dell’acetone ed è piuttosto intenso, ma anche fastidioso e persistente, avrete introdotto del kerosene all’interno della vostra auto. Un altro metodo, ma più rischioso, è mettere in moto l’auto anche se ciò comporta dei rischi. Quando l’auto farà fatica ad essere messa in moto la benzina sarà stata allungata. Inoltre bisogna ricordare che fare attenzione è importante anche per l’ambiente visto che il kerosene è più inquinante.