Capire se il tuo gatto sta male e perchè: questa app ti fa scoprire tutto e devi scaricarla subito

Capire se il tuo gatto sta male non è semplice, ma per fortuna c’è un’App che potrebbe darti un grosso aiuto.

Quando il gatto inizia a comportarsi in maniera strana il proprietario si domanda se ci sia qualcosa che non vada. Purtroppo, è difficile comprendere gli eventuali malesseri degli animali domestici. Ma per fortuna la tecnologia arriva il nostro soccorso.

gatto malessere
Scopriamo come capire se il nostro gatto sta male- Ossinotizie.it

Per misurare il livello di dolore di un animale domestico, come ad esempio un gatto, è stata creata un’app.  Il software, creato da un’azienda giapponese, utilizza l’intelligenza artificiale per capire il livello di malessere di un gatto. L’applicazione, infatti, è in grado di individuare eventuali segni di dolore e comunicare al padrone se il gatto sta soffrendo e per quale motivo.

Il gatto sta male? Grazie a quest’app puoi capirlo molto facilmente

Quando il proprio animale domestico si comporta in maniera diversa dal solito (non ha appetito oppure miagola ininterrottamente) probabilmente siamo di fronte ad un gatto con un malessere.

Purtroppo, è difficile individuare in maniera immediata il problema del nostro micio. Se abbiamo dei sospetti sullo stato di salute è bene consultare un veterinario e programmare un incontro il prima possibile. Nel frattempo, però, c’è un’applicazione che potrebbe esserci di grande aiuto.

gatto sta male: puoi scoprirlo così
Malessere nel gatto, la tecnologia ci può aiutare – Ossinotizie.it

L’App è stata progettata in Giappone e ha lo scopo di aiutare i proprietari di gatti a capire quando il proprio animale sta male e in che misura. L’azienda Carelogy Inc. ha creato un’applicazione che può essere scaricata sullo smartphone e che sfrutta l’intelligenza artificiale per scoprire quali sono i segni di dolore del proprio gatto.

Grazie a questo strumento è possibile decodificare in maniera corretta le espressioni facciali o il comportamento del proprio micio. Il professore Ryuji Fukushima è uno specializzato in medicina veterinaria e lavora presso l’Università di agricoltura e tecnologie di Tokyo.

Il prof. ha fatto sapere che grazie a questa applicazione è possibile rilevare il dolore degli animali domestici. Si tratta di un settore in forte sviluppo che, in futuro, permetterà di eliminare possibili errori diagnostici commessi dai veterinari.

In ogni caso, l’applicazione valuta diversi elementi come la posizione delle orecchie, gli occhi e i baffi. I dati vengono poi inseriti all’interno di un calcolatore che è in grado di dire come sta il gatto e se sta sentendo dolore. L’applicazione è precisa al 90% ed è disponibile gratuitamente sul sito dell’azienda giapponese. Per ora può essere utilizzata solo in Giappone. Cosa ne pensi di questa invenzione?

Impostazioni privacy