26072021Ultime notizie:

Puliamo il mondo. La soddisfazione dell’assessore Mudadu per la buona riuscita dell’evento

puliamo-il-mondo-2016-1

Ossi, 26 settembre 2016. Nella mattinata di venerdì 23 settembre l’amministrazione comunale, aderendo all’iniziativa promossa da Legambiente “Puliamo il Mondo”, in concomitanza con la manifestazione “Coros in Fiore”, ha  provveduto ad effettuare una serie di interventi di bonifica su alcune discariche abusive presenti nel territorio.

I siti più significativi sono stati Monte Istoccu e Noeddale. Il primo è stato soggetto negli anni al deposito di ogni tipo di rifiuto trasformandosi di fatto in un vera e propria discarica a cielo aperto, ripulita in gran parte durante la mattinata.

Il secondo sito, che si annovera tra uno dei più ricchi della zona per l’immenso patrimonio archeologico che vi si trova, era deturpato dall’intenso abbandono di vario materiale differenziato, evidente segno del poco senso civico di alcuni soggetti isolati.

Il materiale raccolto era molto vario: dalla vecchia lavatrice, ai pannolini, passando per bottiglie di vetro, bottiglie di plastica, piatti, bicchieri, fazzoletti, cartone e materiale ferroso in genere.

“In particolare – ha commentato l’assessore all’ambiente Fabio Mudadu – sono stato rattristato  dalla poca sensibilità e attenzione al rispetto ambientale che certe persone hanno avuto nel commettere questi gesti intollerabili in quanto tutti questi rifiuti possono essere ritirati comodamente a casa propria da parte della ditta che gestisce la nettezza urbana, oppure, se non si è trovato il tempo di depositarli nel giorno stabilito dal calendario a loro disposizione, si da la possibilità di conferirli direttamente all’eco-centro comunale, evitando così, oltre all’enorme figuraccia, un’eventuale perdita di stima ed esclusione sociale nell’essere trovati in situazioni scomode in quanto questi comportamenti vanno a ledere l’interesse delle istituzioni e della maggioranza dei cittadini che sono assoggettati nel vedere il proprio territorio versare in uno stato di degrado ambientale con danni irreversibili derivanti dall’abbandono di certe sostanze (oli vari, batterie auto, fogli di amianto, ecc… ) che, assorbite dal terreno, persistono per lunghi periodi rendendo quell’ ecosistema di difficile ripristino con conseguenze devastanti, presentando la raccolta di tutto ciò che viene prodotto  in quell’area inquinata causa ai danni non solo  all’ambiente ma agli animali e l‘uomo.”

Durante le varie bonifiche sono stati raccolti diversi elementi utili alla individuazione di alcuni soggetti trasgressori e gli stessi sono stati prontamente rtasmessi agli organi competenti per l’applicazione delle sanzioni del caso. 

“Questa amministrazioni – ha proseguito Muaddu – sta cercando soluzioni, compatibilmente alla disponibilità finanziaria dell’ente, per l’installazione di impianti di videosorveglianza al fine di contrastare questo fenomeno diventato sempre più prioritario e intollerabile!”puliamo-il-mondo-2016-2

L’assessore ha poi spiegato che “l’organizzazione di queste giornate serve, oltre alla sensibilizzazione per la cura e rispetto  dell’ambientale, anche per capire l’interesse della cittadinanza ad un tema così delicato. Dal resoconto di questa iniziativa, posso affermare con soddisfazione che vista la buona riuscita di questa giornata di pulizia, le persone hanno a cuore il nostro territorio, vogliono rispettarlo, curarlo e difenderlo da questi atti primitivi.
Sono rimasto molto soddisfatto e orgoglioso di appartenere ad una comunità che, nonostante fosse un giorno infrasettimanale, quindi lavorativo, ha messo a disposizione il proprio tempo per contribuire alla cura e al rispetto del nostro paese, dimostrando così un grande senso civico, dissociandosi dal comportamento selvaggio di poche persone che, con il loro comportamento, vogliono tenere in “scacco” un intero abitato.
Un ringraziamento doveroso va al Presidente dell’Unione dei Comuni Federico Tolu e all’ing. Francesco Meloni per l’iniziativa proposta e la collaborazione, alla ditta Cosir e suoi dipendenti, alla compagnia Barracellare di Ossi, alle Guardie zoofile, a tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita di questa iniziativa volta al rispetto e alla cura del fantastico ambiente in cui abbiamo la fortuna di vivere.”

 

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.