16052021Ultime notizie:

Italia Attiva Sardegna. In Gallura nominati quattro nuovi coordinatori, forte crescita al femminile

la-neo-coord-prov-rita-oggianuOlbia, 1 dicembre 2016. È Rita Oggianu di Olbia la nuova coordinatrice provinciale per la Gallura di Italia Attiva in Sardegna. La nomina è avvenuta nei giorni scorsi da parte del coordinamento regionale del partito nato da Italia Unica, rappresentato nell’isola dall’ex consigliere regionale Tore Piana.  Il movimento politico di area liberal-popolare ha sede a Roma, ed è diffuso in tutte le regioni Italiane, ma in particolare nel nord-est dell’isola sta conoscendo un momento di forte crescita, tanto da aver nominato nei giorni scorsi quattro nuovi rappresentanti territoriali, di cui ben tre sono donne.

Nella città di Tempio Pausania, Italia Attiva Sardegna sarà rappresentata da Michela Masoni, mentre ad Arzachena – dove il partito guarda con attenzione alle prossime elezioni comunali, in cui conta di far pesare la presenza – la nuova coordinatrice cittadina è sempre una donna, Lucia Cucciari.

Michele Muntoni rappresenterà invece il partito a Budoni. Nelle prossime settimane verranno ufficializzati i coordinatori di Olbia, La Maddalena, Santa Teresa di Gallura, Palau, Badesi e altri comuni Galluresi.coord-reg-piana

Esprimendo gratitudine per la nomina ricevuta, la neo coordinatrice provinciale Rita Oggianu ha dichiarato di impegnarsi affinché il partito cresca in tutta la Gallura, auspicando un forte impegno comune con le forze di centro-destra presenti, in particolare Forza Italia e Fratelli D’Italia, in vista anche dei prossimi impegni nelle elezioni comunali, e guardando alle prossime elezioni Regionali. La speranza è quella di vedere ripetersi in numerosi comuni l’esperienza positiva ottenuta nelle ultime elezioni comunali di Olbia.

Intanto non si contano gli incontri intrapresi nelle ultime settimane dalla rappresentanza sarda di Italia attiva sul territorio regionale. A oggi sono quarantanove le riunioni effettuate in tutta la Sardegna  per sensibilizzare i cittadini a votare No al prossimo referendum di domenica 4 dicembre.

Oltre ai nuovi rappresentanti territoriali, all’incontro di ieri mattina (30 novembre) hanno preso parte il vice coordinatore regionale Mauro Oggiano e il coordinatore regionale Tore Piana, che ha espresso piena soddisfazione per la forte presenza femminile, dichiarando tutto l’appoggio e l’impegno del partito all’azione politica di Italia Attiva in Gallura. Piana ha inoltre rimarcato l’importanza di votare NO al referendum: «Non solo per un aspetto politico contro un Governo Nazionale e Regionale nemico della Sardegna, ma anche e soprattutto per il pericolo che l’autonomia speciale della Sardegna venga meno a seguito della modifica del titolo V della Costituzione con la clausola di “Interesse Nazionale”».

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.