26072021Ultime notizie:

Il folklore della nostra terra ad Assazzende e Buffende

Coro Boghes NoasSi avvicina la tanto attesa manifestazione Assazzende e Buffende che si terrà ad Ossi il prossimo sabato 11 aprile. Un evento tanto sentito nel nostro comune che non si limita al solo aspetto enogastronomico ma unisce la passione per il vino e per la cucina tradizionale locale a quello per la cultura e per il folklore del nostro territorio. Anche quest’anno, come è ormai da tradizione, saranno numerosi gli artisti che si esibiranno in maniera itinerante lungo i percorsi della manifestazione. Ci saranno Giuseppe Tatti con le sue “launeddas” e il Gruppo Folk Santa Ithoria di Ossi, che onoreranno il pubblico con le sonorità e le danze della tradizione sarda. Accanto ad essi il Coro Boghes Noas di Ossi e il Coro di Uri

Il Coro Boghes Noas, nato nel 1988 su iniziativa di un gruppo di persone unite dalla passione per il canto corale, esegue brani che appartengono alla tradizione popolare sarda frutto di ricerche condotte sul passato, sulle melodie e sulle armonie proprie dei nostri antenati. Un esempio di  queste ricerche è rappresentato dallo studio approfondito condotto sulle poesie di diversi poeti sardi con particolare attenzione per quelli originari di Ossi. Tra questi il più importante è sicuramente da ricordare Tiu Pedru Muresu, un poeta ossese scomparso nel 2009, dalle cui poesie il Coro ha attinto numerosi testi, quasi tutti musicati sapientemente dal maestro Danilo Pingiori. Il Coro Boghes Noas ha tenuto a battesimo i cori di Ploaghe, di Codrongianos e dei detenuti del carcere di Alghero. Altro protagonista della serata il Coro di Uri che, nato nel 1999, si è  costituito in associazione culturale folkloristica indipendente nel dicembre 2003, dotandosi di un proprio statuto e di propri organi statutari, diretto dal Maestro Marco Lambroni e come Presidente Gianpietro Simula. L’attività del coro si è sviluppata in questi anni con la partecipazione a numerose iniziative locali ed in continente con l’intento di valorizzare la lingua, la cultura e le tradizioni popolari della Sardegna, coinvolgendo numerosi giovani e giovanissimi nella attività del coro.

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.