12122018Ultime notizie:

Tissi. Il consiglio comunale adotta il PUC all’unanimità

PanoramaditissiTissi, 23 febbraio 2018. Il Consiglio comunale di Tissi, con un voto compatto, ha definitivamente adottato il nuovo Piano urbanistico senza alcuno stravolgimento sui temi più delicati e con grande soddisfazione del sindaco Budroni.

Dopo aver sviluppato, analizzato e discusso tutte le osservazioni pervenute a seguito dalla adozione provvisoria del mese di aprile, il Consiglio comunale nella seduta del 29 dicembre 2017 ha adottato definitivamente il nuovo P.U.C all’unanimità.
«Sottolineo l’importanza del momento , perché il piano urbanistico è un percorso segnato dal lavoro degli uffici e dei professionisti che hanno redatto il piano – ha commentato il sindaco Budroni – La mia amministrazione e l’assessore all’urbanistica hanno lavorato alacremente in questi sei mesi per poter modificare le NTA e il Regolamento Edilizio in quanto risultava essere lacunoso e fortemente penalizzante per lo sviluppo futuro del nostro centro. E’ stato modificato nei punti cardini e fondamentali in base alle esigenze e necessità presenti e future del paese; il PUC è una visione lungimirante poichè definisce l’idea precisa di paese che ha l’amministrazione, è, inoltre, uno strumento fondamentale perché abbiamo l’esigenza di dare tempi certi ai cittadini, alle imprese e a tutti gli interlocutori.
Sono veramente lieto che il P.U.C della storia di Tissi sia stato adottato definitivamente in questo ciclo amministrativo. Abbiamo fatto nostri alcuni temi già avviati- denotando grande senso di responsabilità, lungimiranza e maturità- ma li abbiamo ottimizzati e migliorati.”
Nel frattempo il 7 febbraio il piano definitivo è stato protocollato presso gli uffici della Regione cui spetta l’ultimo parere circa la coerenza del P.U.C rispetto agli atti di pianificazione urbanistica sovraordinati. Tutti passaggi che dovranno essere espletati entro novanta giorni, quando scadrà il cosiddetto regime di salvaguardia che consente di prevedere già attualmente interventi coerenti con il testo del nuovo piano.
Affinché le norme inizino a “dettare legge”, però, si dovrà aspettare la verifica di coerenza e la successiva pubblicazione sul BURAS-ha spiegato il sindaco- del progetto approvato.
Il passo successivo sarà la progettazione del Piano Particolareggiato che aimè, forse perché sottovalutato o dimenticato, non si è portato avanti in parallelo alla stesura del PUC.
Infatti, nonostante il comune di Tissi con Deliberazione R.A.S. n.4929 del 10 novembre 2011 ha ottenuto un finanziamento di € 38.412,36 da impegnare per lo studio del piano, purtroppo ad oggi risulta essere ancora fermo nelle casse della Regione, semplicemente perchè chi ci ha preceduto non ha adempiuto all’utilizzo dello stesso. 
“Ritengo gravissimo il fatto che il nostro comune abbia un finanziamento così importante in essere dal 2011 per il nostro centro storico e che chi ci ha amministrato sino ad oggi non si sia impegnato, dimenticando che il processo di sviluppo del territorio passa anche attraverso la valorizzazione e tutela identitaria del nostro paese. A breve la mia Amministrazione affiderà l’incarico per lo studio del piano a tutela delle tradizioni socio-culturali del nostro centro storico, valorizzandone l’attrattività e realizzando interventi di riqualificazione e recupero per evitare lo spopolamento, l’abbandono e il totale degrado” ha concluso Gianmaria Budroni.

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.