17112019Ultime notizie:

Sassari. Notificati dieci DASPO

Sassari, 27 agosto 2019. Nei giorni scorsi sono stati notificati 10 DASPO  (Divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive), disposti dal Questore di Sassari, per fatti accaduti nella provincia in incontri di calcio di varie categorie disputati nel finale della scorsa stagione.

Il 27 aprile ultimo scorso, al termine dell’incontro di calcio tra l’Arzachena e la Pistoiese, valevole per il campionato di calcio Lega Pro, 5 tifosi dell’Arzachena passando dall’esterno dello stadio Biagio Pirina, raggiungevano la curva ospite occupata dai tifosi della Pistoiese. I cinque con atteggiamento di sfida inveivano contro i tifosi toscani e giunti all’altezza del cancello divisorio, lo colpivano con dei calci, provocando gli avversari al fine di arrivare allo scontro fisico. Infatti alcuni tifosi ospiti si sono catapultati verso la cancellata separatoria brandendo anche una cintura. Solo l’intervento di agenti e stewards, frapposti fra le due tifoserie riusciva ad evitare scontro fisico. Ritornati sui loro passi i tifosi locali si allontanavano dal luogo facendo perdere le loro tracce per le vie cittadine. Dalla ricostruzione dell’evento supportata dalla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza, ha portato ad identificare tifosi locali ed ospiti, che sono stati denunciati in stato di libertà per reati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, minacce ed inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità. Nel complesso sono stati emessi e notificati 8 Daspo, 5 nei confronti di appartenenti alla tifoseria dell’Arzachena e 3 a quella del Pistoia di cui un provvedimento con obbligo di firma.

Un altro provvedimento Daspo, ha riguardato un tifoso sorsese che al termine della partita tra Sorso e Pomezia disputata il 26 maggio di quest’anno è stato tratto in arresto dai Militari dell’Arma in quanto inveiva ripetutamente nei confronti dei dirigenti della squadra ospite e successivamente tentava di introdursi all’interno degli spogliatoi aggredendo i carabinieri che tentavano di fermarlo. Al 41enne di Sorso è stato applicato un divieto per la durata di due anni.

Infine, altro provvedimento, con interdizione per un anno, è stato notificato ad un 33enne di Luogosanto, perché al termine di un incontro di calcio a 5, aggrediva verbalmente il direttore di gara con insulti, fino ad arrivare poi allo scontro fisico.   

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.