11122017Ultime notizie:

Sabato 20 ad Ozieri “Lasciamo un segno per il Segni”, manifestazione in difesa dell’ospedale

Ospedale Antonio Segni OzieriOzieri, 16 febbraio 2016. “Lasciamo un segno per il Segni”, è questo il nome dell’iniziativa promossa dal gruppo consiliare “Ozieri Domani” in collaborazione con Forza Italia Sardegna. Una manifestazione in difesa dell’ospedale di Ozieri e la contestuale presentazione di quelli che saranno gli emendamenti proposti in sede di consiglio regionale. Nei giorni scorsi è stata infatti approvata la proposta definitiva della Giunta Regionale in merito alla nuova organizzazione della rete ospedaliera isolana. Una bozza che, come sottolineano in una nota il commissario provinciale di Forza Italia Nanni Terrosu e il coordinatore cittadino Sandro Farina “prevede miglioramenti rispetto alla prima, ma riteniamo che questi piccoli passi non siano assolutamente sufficienti per dichiararsi soddisfatti” Ora la battaglia si trasferirà in Consiglio Regionale dove si continuerà con determinazione, attraverso i rappresentanti in Consiglio Regionale, l’azione di rivendicazione e difesa dell’Ospedale di Ozieri.
Per questo motivo Forza Italia, con i suoi coordinamenti provinciale e cittadino, e come annunciato già da diversi giorni fa, ha promosso la  manifestazione che si svolgerà sabato 20 febbraio alle 10:30 nella sala convegni del Convento di San Francesco, nella quale, alla presenza innanzitutto dei Consiglieri Regionali di Forza Italia del territorio sassarese, Marco Tedde e Antonello Peru, verranno presentati gli emendamenti che si intendono apportare alla proposta di rete ospedaliera. 
All’incontro parteciperanno anche Ugo Cappellacci, Emilio Floris e Salvatore Cicu, “a dimostrazione del forte impegno che Forza Italia vuole prendere nei confronti del nostro territorio ed in difesa della permanenza di un livello adeguato dei servizi sanitari. Hanno assicurato la presenza inoltre diversi Sindaci e amministratori di tutta la Provincia di Sassari – continua la nota – a dimostrazione del fatto che questa discussione travalica i confini del nostro comune. In quella sede porteremo il nostro contributo per  continuare a lavorare con le altre forze politiche e le istituzioni, affinché venga raggiunto l’obiettivo di ottenere la classificazione di I livello per il nostro Presidio Ospedaliero.”

Sanità-febbraio 2016

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.