23072019Ultime notizie:

Regionali 2019. Nonostante la macchina del fango è Antonello Peru il candidato più votato in Sardegna

Antonello Peru palcoSassari, 1 marzo 2019. Una buona parte del consiglio comunale contro, un ricorso per una presunta adesione tecnica ad una lista diversa da quella per la quale si è candidato e, in ultimo, l’etichetta di “candidato impresentabile” arrivata con puntuale tempestività, a tre giorni dal voto, ad opera del presidente della Commissione Antimafia e senatore del M5S Nicola Morra.
A fare da contorno una serie di candidati minori che, in modo più o meno aperto, hanno condotto la propria campagna elettorale puntando più sull’attacco personale che su una vera e concreta proposta politica.

Nonostante tutto il Vicepresidente uscente del Consiglio Regionale Antonello Peru ha confermato la propria forza politica con un risultato schiacciante che parla chiaro e non lascia spazio ad interpretazioni di sorta.

Con oltre 6.000 preferenze Peru è il candidato più votato della Sardegna. Risultato più che eccellente se si considera che lo stesso si è presentato tra le fila di un partito, Forza Italia, che ormai da tempo perde consensi costantemente.

Una macchina del fango che non ha evidentemente funzionato, così come a nulla sono serviti i ripetuti attacchi mediatici con i quali si è cercato di minare la credibilità di un candidato la cui vera forza, da sempre, sta proprio nella disponibilità al dialogo e all’ascolto delle persone.

Un fenomeno che merita profonda attenzione, quello di Antonello Peru, un vero e proprio caso da studiare secondo un professore dell’università La Sapienza di Roma.

Decine i messaggi di congratulazioni ed auguri che sono apparsi sul web a poche ore dall’avvio degli scrutini: “Sei un grande”, “Non avevamo dubbi”, “Continua così”, “Congratulazioni sei riuscito ad arrivare al cuore della gente sensibile, umile e motivata come te”.

Visivamente soddisfatto del consenso ricevuto ed esprimendo gratitudine verso tutti coloro che hanno creduto in lui, Peru ha manifestato grande entusiasmo per questa nuova fase politica che lo vedrà ancora una volta impegnato nel cercare soluzioni ai problemi dei cittadini sardi.

“E’ fondamentale – ha dichiarato Antonello Peru – che si cerchi di riavvicinare la gente alla politica, che si ritorni in qualche modo ad amare la politica che, a differenza di quanto si sia cercato di far credere negli ultimi anni, è e rimane la più nobile delle scienze, l’unica in grado di dare risposte e soluzioni vere ai problemi reali”.

What Next?

Articoli correlati

2 Responses to "Regionali 2019. Nonostante la macchina del fango è Antonello Peru il candidato più votato in Sardegna"

  1. Franco satta ha detto:

    Conosco ANTONELLO PERU da 35anni come una persona seria ho lavorato con lui da 1988 ala ASL sassari poi un bel giorno entro in politica e fece SEMPRE cose buone

  2. Giunio ha detto:

    Come la punica Fenice rinasce
    Credere , credere sempre in se stessi
    Non deludere ciò che crede in te
    Buon lavoro

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.