19092020Ultime notizie:

Raccolta differenziata. Negli ultimi cinque anni a Ossi raggiunti risultati eccezionali

Ossi, 9 settembre 2020. Ogni anno l’ARPAS, l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Sardegna, pubblica un rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani in Sardegna. Si tratta di un imponente volume di oltre 200 pagine redatto dalla Sezione regionale del Catasto dei rifiuti dell’ARPAS, con la collaborazione degli Osservatori Provinciali dei rifiuti e dell’Assessorato della Difesa dell’Ambiente della Regione, nel quale sono dettagliati tutti i dati sulla raccolta differenziata, sulla produzione dei rifiuti e sui relativi costi di smaltimento. Il rapporto è sempre riferito ai risultati ottenuti due anni prima, così il rapporto del 2020 è riferito ai dati rilevati nel 2018.
Abbiamo preso a confronto di due rapporti che hanno abbracciato l’amministrazione Serra: il 20° pubblicato nel 2020 e relativo ai dati del 2018 e il 15°, pubblicato nel 2015 e relativo all’anno 2013. 
Avremmo voluto fare anche un confronto più stretto prendendo in considerazione il rapporto numero 17 relativo ai risultati ottenuti nell’anno 2015, ma proprio quell’anno, stando a quanto indicato nel rapporto stesso, pare che all’Arpas non siano pervenuti i questionari comunali relativi al comune di Ossi.

Il confronto tra i dati reperibili ad inizio amministrazione Serra e quelli verificabili a chiusura di mandato sono più che confortanti.

La percentuale di frazione differenziata è salita dal 59% del rapporto del 2015 all’80,95% dell’ultimo rapporto disponibile (2020). Contestualmente, secondo le tabelle predisposte dall’Arpas, sono diminuiti sensibilmente i costi e la spesa pro capite del servizio è passata da € 191,73 a € 125,00 per abitante con una riduzione di quasi il 35%.

Nell’agosto del 2020, stando a fonti dell’amministrazione comunale, si è persino raggiunta una quota di differenziazione pari a ben il 93%.
A partire dal novembre 2019, grazie all’adesione al progetto per la raccolta differenziata “Unione del Comuni di Coros”, il Comune di Ossi si è inoltre inserito in un sistema di premialità che consentirà, con il raggiungimento dell’85% di differenziazione dei rifiuti, di ricevere un premio di 80.000 euro da reinvestire in servizi alla cittadinanza.
Insomma negli ultimi cinque anni il servizio di raccolta differenziata, grazie anche all’enorme ed indispensabile contributo di tutti i cittadini, è migliorato sensibilmente ed i frutti di questo impegno collettivo iniziano finalmente a vedersi anche sul lato economico. 

Qui di seguito è possibile scaricare i rapporti originali pubblicati sul sito dell’Arpas.


What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.