16102018Ultime notizie:

Ossi. Proseguono i servizi di psicomotricità e laboratorio grafico pittorico, ora aperti anche agli over 70

Screenshot

Screenshot

Ossi, 28 febbraio 2018. Prosegue, in continuità amministrativa il servizio di psicomotricità  a favore di disabili del Comune di Ossi. 
A comunicarlo è l’Assessore alle Politiche sociali, Laura Cassano, che, nel ricordare che l’Amministrazione ha realizzato nell’anno 2006, all’interno del Centro di aggregazione sociale “Paolo Derudas”, un’aula di psicomotricità con i Fondi Unrra e che, pertanto, da diversi anni, programma e affida in gestione il relativo servizio, si dice soddisfatta del lavoro svolto da coloro che ormai da tempo si dedicano alla cura della persona: fin dal 2012 il servizio di psicomotricità è stato arricchito attraverso la realizzazione di un laboratorio grafico- pittorico, ove sono stati sviluppati interventi di arte terapia.

Dal 2018 verrà offerto e garantito anche ai settantenni e ultresettantenni.

“Il benessere psico-fisico, lo sviluppo dell’identità della persona dal punto di vista emotivo, relazionale e cognitivo, il mantenimento e il miglioramento delle residuali capacità e autonomie del disabile, l’arricchimento delle competenze necessarie alla comunicazione, alla socializzazione ed integrazione con il territorio e le sue risorse, l’acquisizione di una nuova consapevolezza nell’individuo rispetto alle proprie abilità – commenta Laura Cassano – rappresentano i punti cardine di tale intervento e di altri che questa Amministrazione si propone di fare. 
Considerato che il servizio di psicomotricità e laboratorio grafico pittorico sono stati programmati e realizzati, da ultimo, per 42 settimane a partire dal mese di ottobre 2016 -e, dunque, fino al mese di dicembre 2017-, stante l’entusiasmo e l’evidente riscontro positivo raccolto da utenti e familiari tutti, si è ritenuto necessario ed opportuno riproporre tali attività nell’anno 2018.
La scelta di inserire tra coloro che fruiscono del servizio, anche anziani non gravemente invalidi, nasce dall’ascolto degli stessi, che hanno manifestato un considerevole interesse a partecipare alle attività proposte: nessun costo aggiuntivo per l’Ente e nessun onere a carico dell’utente, consentirà anche ad anziani settantenni ed ultrasettantenni di far parte di questo progetto che ha come finalità il benessere psico fisico e mentale, lo sviluppo armonioso della persona.”

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.