18102017Ultime notizie:

Ossi. Al via i laboratori riabilitativi per pazienti affetti da disabilità psichiatriche

Ossi, 6 ottobre 2017. A seguito della soppressione delle vecchie linee d’azione relative al contrasto alle cosiddette “povertà estreme”, sostituite dalla Legge Regionale n. 18/2016 che ha introdotto il “neonato” Reddito di Inclusione Sociale, forte è stata la preoccupazione dell’Amministrazione Comunale di Ossi, in particolare relativamente a coloro che sono affetti da patologie psichiatriche.
“Talvolta – sottolinea l’Assessore alle Politiche Sociali, Laura Cassano – la condizione in cui sono costretti a vivere è tale da compromettere la qualità della propria vita. In alcuni casi, privi del sostegno familiare, di una rete amicale e comunque con scarse competenze sociali o lavorative, necessitano di servizi riabilitativi che vadano oltre le cure farmacologiche. L’idea di portare avanti tale progetto, cercando di “investire” sulla riabilitazione, nasce dall’ascolto degli utenti del nostro territorio, dalla collaborazione costante offerta dalla competente operatrice sociale, Dott.ssa Maria Luisa Carta, e dal supporto riservatoci dal Centro di Salute Mentale di Sassari che ha accolto di buon grado la nostra proposta: l’attenta lettura della situazione del paziente, la sua storia, le sue esperienze, rappresentano il punto di partenza per attivare processi di consapevolezza e autostima, responsabilizzare gli utenti verso sé e verso gli altri, incrementare la propria capacità a relazionarsi al mondo esterno, fornendo loro strumenti utili a trovare da sé la soddisfazione dei propri bisogni. Attività formative ed ergoterapiche, condizioni di socializzazione in un ambiente armonico e professionalmente adeguato, consentiranno all’Amministrazione Comunale di intervenire positivamente per una frequenza non inferiore a 5 ore giornaliere per n. 3 giorni a settimana, con la previsione di n. 1 pasto per volta, da rendersi in centro diurno: giardinaggio, cucina e laboratori teatrali, di pittura, fotografia, etc., sono solo alcune delle tante attività offerte. L’auspicio -chiude l’assessore – è che tale progetto possa porre le basi creare una piccola rete di lavoro ed intervento con i Comuni del territorio”.

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.