19012020Ultime notizie:

Nuove tariffe ARST. Per Uri si prospetta un cambiamento positivo

Autobus ARSTUri, 31 agosto 2016. A partire da domani 1° settembre 2016 entrerà in vigore il nuovo sistema tariffario per i servizi di trasporto pubblico terrestre sul territorio regionale sardo.
Un nuovo sistema che riguarda gli autobus urbani ed extraurbani,  i treni e le metropolitane, con importanti novità che, almeno nelle intenzioni, dovrebbero “favorire e incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico”.

L’Azienda, e quindi la Regione, parlano di una importante fase di “semplificazione e armonizzazione delle tipologie di titoli” con un sistema che l’Arst stessa definisce “più semplice” e “più comprensibile”.

Molte le novità interessanti. Gli abbonamenti ordinari, per esempio, diventano impersonali e possono essere utilizzati (non  contemporaneamente) anche da altre persone, per esempio all’interno dello stesso  nucleo  famigliare o lavorativo.

Cambiano anche gli abbonamenti per studenti e gli over 65 che potranno essere acquistati senza la  necessità di presentazione della certificazione ISEE.
L’abbonamento con tariffario preferenziale per STUDENTI, è riservato agli alunni iscritti alle scuole elementari, medie inferiori e superiori, pubbliche, parificate o paritarie, all’Università o ai corsi di formazione professionale finanziati dalla Regione Sardegna o dagli Enti delegati, comunque con età non superiore ai 35 anni.

In diversi comuni, come nei casi da noi analizzati di Ossi e Ploaghe, il nuovo sistema tariffario andrà ad impattare negativamente sui bilanci delle famiglie colpendo soprattutto quelle con figli studenti pendolari e, e questo è l’aspetto più assurdo, danneggiando soprattutto le famiglie meno abbienti. Un caso limite lo troviamo a Ploaghe dove il costo degli abbonamenti mensili per studenti andrà ad aumentare di circa il 17% per le famiglie sotto soglia ISEE mentre decrescerà di circa il 9% per quelle sopra soglia. Il mondo all’incontrario verrebbe da dire!

Uri pare rimanere un’isola felice nella quale, se sono confermate le nostre ipotesi, tutti i profili tariffari andranno a ridursi.

Allo stato attuale la tratta Uri-Sassari è identificata con il numero 3 che si riferisce alle tratte con fascia chilometrica compresa tra i 15 e i 20 km. Poiché anche il sistema di individuazione delle tratte subirà una ottimizzazione, la Uri-Sassari dovrebbe rientrare nella nuova fascia 2 che si riferisce a percorrenze comprese tra 10 e 20 km.

Alla luce di queste considerazioni, che potranno comunque essere confermate solo dall’Azienda Regionale a partire da domani, il biglietto di corsa semplice che fino ad oggi ha un costo di € 2,00 da domani dovrebbe costare € 1,90 con una riduzione quindi del 5%. Stessa riduzione per i carnet da 12 corse che passeranno dall’attuale prezzo di € 20,00 ai  € 19,00 di domani.

Poiché saranno soppressi i biglietti di andata e ritorno, le alternative potranno essere l’acquisto di due corse semplici o il ricorso alla corsa giornaliera. Nel primo caso il costo passerà dagli attuali € 3,50 ai € 3,80 con un incremento quindi dell’8,6% circa, mentre nel secondo caso l’aumento sarà del 51,4% (prezzo € 5,30) ma il biglietto potrà essere utilizzato per l’intera giornata.

Un taglio interesserà gli abbonamenti mensili per gli studenti sebbene anche ad Uri, a causa del meccanismo perverso scelto dalla Regione, la riduzione sarà di gran lunga maggiore per i redditi più alti.

Il costo dell’abbonamento per gli studenti sotto soglia ISEE diminuirà infatti del 3,90% mentre quello degli studenti sopra soglia decrescerà del 21,28% passando, per 52 corse, da € 47,00 ad € 37,00.

Tabella confronti nuove tariffe ARST URI 01092016

What Next?

Articoli correlati

2 Responses to "Nuove tariffe ARST. Per Uri si prospetta un cambiamento positivo"

  1. Leonardo ha detto:

    isola felice mica tanto. Per molti che usano l’abbonamento si. Però come in tutti i comuni una buona parte degli utenti di solito usa il biglietto andata e ritorno e ora dovrà spendere 30cent. in più ogni volta

    • ossinotizie ha detto:

      Hai ragione Leonardo….ma se vedi cosa succede a Ossi o a Ploaghe tutto sommato si può dire che ve la siete scampata!

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.