19012020Ultime notizie:

Nuove tariffe ARST. Stangata per gli studenti ossesi meno abbienti

Per una famiglia a basso reddito con due studenti un incremento annuo pari ad oltre 150 euro
Bus_ARST_1280x720-2Ossi, 29 agosto 2016
. Tra tre giorni, dal 1° settembre 2016, entrerà in vigore il nuovo sistema tariffario per i servizi di trasporto pubblico terrestre sul territorio regionale sardo.
Un nuovo sistema che riguarda gli autobus urbani ed extraurbani,  i treni e le metropolitane, con importanti novità che, almeno nelle intenzioni, dovrebbero “favorire e incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico”.

Se da un lato l’Azienda, e quindi la Regione, parlano di una importante fase di “semplificazione e armonizzazione delle tipologie di titoli” con un sistema che l’Arst stessa definisce “più semplice” e “più comprensibile”, dall’altro non si può ignorare l’incremento delle tariffe che andrà a gravare sui bilanci delle famiglie sarde.

Molte le novità interessanti. Gli abbonamenti ordinari, per esempio, diventano impersonali e possono essere utilizzati (non  contemporaneamente) anche da altre persone, per esempio all’interno dello stesso  nucleo  familiare o lavorativo.

Cambiano anche gli abbonamenti per studenti e gli over 65 che potranno essere acquistati senza la  necessità di presentazione della certificazione ISEE.
L’abbonamento con tariffario preferenziale per STUDENTI, è riservato agli alunni iscritti alle scuole elementari, medie inferiori e superiori, pubbliche, parificate o paritarie, all’Università o ai corsi di formazione professionale finanziati dalla Regione Sardegna o dagli Enti delegati, comunque con età non superiore ai 35 anni.

Ma arriviamo alla nota dolente, l’aumento delle tariffe. Come è possibile rilevare nella tabella che segue, nella quale abbiamo messo a confronto alcuni profili tariffari, il prezzo della corsa singola per la tratta Ossi-Sassari aumenta del 26,7%, così come del 26,7% aumenta il prezzo del carnet da 12 corse.
Sparisce il biglietto andata e ritorno che viene sostituito dal biglietto giornaliero. L’incremento, passando dal vecchio biglietto a/r al nuovo biglietto giornaliero, che comunque offre una maggiore possibilità di utilizzo, risulta del 112% . Passando dal vecchio biglietto a/r a due biglietti di corsa semplice l’incremento è pari al 52%

Gli incrementi più importanti, e sicuramente più fastidiosi, sono da rilevarsi negli abbonamenti mensili per studenti. Mentre prima il costo mensile per gli studenti a basso reddito era pari a € 28,50, dal primo settembre il prezzo crescerà di quasi il 30% raggiungendo la cifra di € 37,00.

Questo significa che in una famiglia con uno studente iscritto ad un istituto sassarese appartenente alla fascia di reddito più bassa il costo per il trasporto per l’intero anno scolastico passerà da € 256,50 ad € 333,00, con un aumento di ben 76,50!
Per uno studente sopra soglia ISEE, invece, il costo per l’intero anno scolastico passerà da € 315,00 a € 333,00 con un incremento di poco inferiore al 6%.

Insomma con i nuovi profili tariffari saranno proprio gli studenti delle famiglie meno abbienti a subire gli incrementi maggiori!

Tariffe ARST OSSI-SS2

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.