16122017Ultime notizie:

L’8 luglio nel Parco di Fundone lo spettacolo Ordine e Disordine

antonella-e-giancarlo-ritOssi, 2 luglio 2017. L’amministrazione Comunale di Ossi è lieta di supportare nel loro nuovo progetto i due artisti ossesi Antonella Muresu e Giancarlo Solinas che il prossimo 8 luglio presenteranno il loro “Ordine e Disordine” presso il parco di Fundone.
“Sin dall’inizio i ragazzi ci hanno travolto col loro entusiasmo e con la loro passione per l’arte” sottolinea l’assessore alla cultura Laura Cassano che, unitamente al Sindaco Giovanni Serra, si dice orgogliosa di poter avere la possibilità di vedere i due artisti, apprezzati in Italia e all’estero, esprimersi all’interno della propria comunità.
Giancarlo e Antonella hanno così raccontato la propria esperienza.
«Il progetto nasce per raccontare la storia di una grande amicizia nata trent’anni fa tra i banchi di scuola, alimentata, tra le altre cose, da una grande passione comune: l’arte, per la quale dobbiamo ringraziare la nostra maestra delle elementari, che ci ha fatto sperimentare, manipolare e giocare con l’arte, insegnandoci a prenderci cura dei materiali e permettendoci di creare. Ecco perchè crediamo che l’amore per l’arte provenga proprio da quei banchi. Crescendo la nostra amicizia si è consolidata nel tempo e, seppure camminando sulla stessa strada, ognuno di noi ha abbracciato un ramo artistico diverso: Giancarlo Solinas si è dedicato alla danza, facendola diventare il suo lavoro, mentre Antonella Muresu si è dedicata alle arti visive. Quella passione che da piccoli ci rendeva felici, ancora oggi ci regala forti emozioni: disegnare, ballare, costruire, inventare, sono diventate le caratteristiche che ci hanno consentito di portare avanti i nostri obiettivi.
L’arte ci ha reso curiosi, ci ha fatto crescere, ci ha permesso e ci permette ancora oggi di sognare.
E quando i sogni bussano è giunto il momento di aprire il cassetto. Ha preso cosi vita il nostro progetto: unire due mondi ordinatamente disordinati. Giancarlo Solinas, Simona La Causa e i loro ballerini animeranno gli “oggetti nascosti” di Antonella Muresu. Danza e installazioni unite per raccontare, sognare, ricordare. Gli oggetti faranno da scenografia e contorno allo spettacolo di danza contemporanea/hip hop. Vogliamo con questo raccontare a voi come l’arte ci ha consentito di creare una grande amicizia, trasmettendovi l’emozione che da anni ci regala.
Il 29 Ottobre 2016 abbiamo avuto la grande opportunità di dar vita al nostro grande progetto sul palco del Teatro Greco di Roma in occasione dell’evento “Che danza vuoi”, riscuotendo un grande successo.
L’8 Luglio 2017 avremo la grande opportunità di mostrare al nostro paese, alla nostra Isola, il nostro progetto, lo spettacolo “Ordine e Disordine” nella cornice del Parco di Fundone, gestito dalla Società Cooperativa Marba e grazie al sostegno del Comune di Ossi, in particolare dell’Assessorato alla Cultura e alla Presidenza del Consiglio Regionale della Sardegna.
Il nostro progetto nasce dalla volontà di esaltare i colori, le sonorità e le tradizioni della nostra isola, utilizzando un linguaggio contemporaneo che spazia dall’hip hop alla danza contemporanea. I danzatori si muoveranno dentro un’istallazione artistica ed è proprio questa l’idea innovativa del progetto.
La Stanza (titolo dell’opera) ideata da Antonella Muresu, non è una scenografia, ma una vera opera d’arte rivestita di tessuti: una stanza che accoglie, protegge, difende, all’interno della quale gli oggetti, anch’essi rivestiti di tenere corazze, servono per proteggersi e per difendersi, tessuti che contengono corpi un tempo deboli destinati a diventare forti, corazze accoglienti come ventri di madri che rendono vivo il proprio contenuto. Quindi anche una sedia, oggetto immobile e inanimato, dentro queste corazze trova una sua forza, una sua ragione di esistere al punto di diventare viva, di diventare danza. Due concetti distinti e separati da una linea sottile quasi impercettibile. Nell’esatto istante in cui quella linea si rompe due linguaggi si incontrano e si confondono dando vita e calore a corpi e oggetti che sulla scena racconteranno le varie sfaccettature di quegli stati d’animo che appartengono ad ogni essere umano.
Sulla scena i corpi dei danzatori si muoveranno al suono di musiche urbane ed elettroniche, ricreando dimensioni prive di ogni preconcetto, dove hip-hop e contemporaneo si perdono nella stessa linea che non ha un confine. Un grande messaggio di unione, di forza e quindi di rinascita è il senso che vorremmo arrivasse al nostro pubblico, nonché a tutta la nostra società. Il nostro sogno è quello di portare il nostro progetto in giro per il mondo per far conoscere la nostra arte, la nostra isola e i nostri colori, attraverso ciò che sappiamo fare e vogliamo accompagnarvi nel nostro mondo fatto di arte, danza, musica e colori.»

Installazioni di Antonella Muresu
▸ Coreografie di Giancarlo Solinas e Simona La Causa
▸ Info: spettacolo.ordinedisordine@gmail.com

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.