05082020Ultime notizie:

La Repubblica Domenicana dei Poeti. Luana Farina interpreta Patrizia Vicinelli

foto_patrizia-vicinelli-e-luana-farinaSassari, 5 novembre 2016. Il prossimo appuntamento con la rassegna “La repubblica domenicana dei Poeti” è per domani, domenica 6 novembre, in piazza Santa Caterina. Protagonista dell’evento sarà Luana Farina che darà vita ai versi della grande poetessa e performer visionaria Patrizia Vicinelli, scomparsa nel 1991.

Al centro della rassegna interpretazioni di versi di poeti conosciuti e anche di quelli meno noti e dimenticati a cui i protagonisti del campionato regionale del Poetry Slam Sardegna hanno deciso di dedicare spazio.

La cornice è quella offerta dalla caratteristica Piazza Santa Caterina, nel cuore del centro storico.

L’ideazione e organizzazione della nuova e originale iniziativa, a ingresso gratuito, è a cura di Leonardo Eleusi, Giovanni Salis e Sergio Garau.

Luana Farina: Conosciuta anche come Amantìa Martinelli, è originaria di Ozieri ma dal 1980 vive a Sassari. Poetessa e attivista politica, Luana è femminista e indipendentista, ha la passione del flamenco e della cucina sarda con “contaminazioni” toscane, quasi laureata in filosofia, da 36 anni è funzionaria della Regione Sardegna.

Scrive in sardo e italiano, poesia (in)civile ed erotica in cui la sessualità è trattata sempre come rivendicazione di un diritto, scrive anche testi teatrali e teatro-poesia.  Pubblica la raccolta “Uomini amore sesso e altri veleni” e un doppio audio libro intitolato “In-civile eretico erotico” e vari instant book per numerosi eventi poetici. Premiata e vincitrice in concorsi di poesia e narrativa, italiani e sardi, tra i quali, nel 2011, nella sezione speciale fuori concorso, del Premio Ozieri. Finalista al primo Premio Città di Olbia del 2014, sezione racconto in italiano. Slammer Poet per caso e poi per passione, vince il Poetry Slam Sardegna 2015, partecipando alla finale italiana di Ancona, nel luglio del 2015. Nel 2016 è ospite al Festival “Invasione Poetica” giornate della poesia di Gavoi con il Reading “La poesia è femmina?” e la partecipazione al “Primo Barbagia Poetry Slam”. Il 16 ottobre 2016 è ospite al reading “Declinazioni d’autunno “Ard-Art” di Ardauli. È membra del gruppo di artisti, poeti e performers “La Grande Nave Madre”. Da tempo organizza eventi culturali di poesia, musica, arti visive e presentazioni di libri anche di altri autori.

Patrizia Vicinelli: Nasce nel 1943 a Bologna e qui muore il 9 gennaio 1991. Negli anni Sessanta collabora al teatro sperimentale con Aldo Braibanti ed Emilio Villa; entra a far parte del “Gruppo 63” al convegno di La Spezia del 1966. Collabora a riviste come «Bab Ilu», «Ex», «Malebolg» «Quindici», «Che fare», «Marcatré», «Marcatré» «Doc(k)s» e «Alfabeta». La sua poesia visiva (parzialmente raccolta in à, a. At Lerici 1967) è stata esposta in tutto il mondo, da Milano a New Work, da Tokyo a Venezia e San Francisco; la sua poesia fonetica e sonora si ascolta in varie registrazioni. Come attrice partecipa anche a diversi film d’avanguardia, di artisti come Alberto Grifi e Gianni Castagnoli. I suoi ultimi libri sono “Apotheosys of schizoid woman” (Tàu/ma 1979) e il poemetto “Non sempre ricordano” (Ælia Læia 1986). Una precedente antologia di Opere, a cura di Renato Pedio, era uscita presso Scheiwiller nel 1994.

La rassegna prosegue il 13 novembre con Roberto Demontis che interpreterà Dino Campana, il 20 novembre con Alessandro Doro che leggerà dei versi di Toti Scialoja e si chiude, per il momento, il 27 novembre con Helel Fiori in Antonia Pozzi.

locandina-la-repubblica-domenicana-dei-poeti

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.