27052020Ultime notizie:

Guardia Costiera di Porto Torres: al via l’operazione “Mare Sicuro” 2014

Motovedetta-Capitaneria-PortoCon la conferenza stampa tenutasi questa mattina presso la Capitaneria di Porto di  Porto Torres il Capitano di Fregata (CP) Marco NOBILE  Capo del Compartimento Marittimo ha dato ufficialmente il via all’operazione “Mare Sicuro” 2014.
L’operazione, preceduta da una fase preparatoria di incontri con le Amministrazioni comunali, provinciali e le Associazioni di volontariato, nonché da un’attività di sensibilizzazione a favore delle scolaresche, si svolgerà dal 23 giugno al 07 settembre  e vedrà impegnati 100 militari, di cui 75 della Capitaneria turritana e 25 dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Alghero, oltre che 7 mezzi navali tra cui unità d’altura e battelli costieri.
Scopo  dell’attività, nell’ambito delle disposizioni impartite dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto e dalla Direzione Marittima di Olbia, è quello di prevenire e reprimere mediante controlli a mare e a terra tutti quei comportamenti contrari alle regole della sicurezza della navigazione, nonché consentire la regolare e corretta fruizione delle spiagge per la libera e sicura balneazione.
Il Comandante NOBILE ha evidenziato anche il proficuo rapporto di dì collaborazione e le intese raggiunte con i Comuni costieri e l’Ente Parco Nazionale dell’Asinara, che hanno consentito di ridislocare alcune unità navali presso i porti di Isola Rossa, Stintino e l’Isola dell’Asinara. Per quest’ultima, anche quest’anno sarà attivo dal 27 giugno al 14 settembre il presidio medico del ClSOM .
Le unità ridisclocate, che comunque si affiancano ai mezzi navali di stanza presso i Comandi di Porto Torres e Alghero e a quelle in dotazione alle Associazioni di volontariato, consentono di avere una copertura marittima ad ampio raggio nel Compartimento di Porto Torres, che con i suoi 374 km di estensione (da Rena Majore a Porto Tangone) risulta essere uno dei più estesi d’Italia.
Anche per questa stagione estiva, visti i lusinghieri risultati ottenuti lo scorso anno anche in termini di riduzione degli incidenti a mare, è stata riproposta l’iniziativa “BOLLINO BLU”, voluta dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per attestare con un adesivo, nello spirito della semplificazione, le unità da diporto già sottoposte con esito positivo ai controlli di sicurezza in mare o in banchina. Per quest’anno si prevedono controlli ancora più capillari a garanzia della sicurezza dei diportisti.
Importante novità illustrata in sede di conferenza stampa riguarda una diversa e più diretta diramazione del numero blu per le emergenze in mare 1530, che se attivato da utenza cellulare nel territorio di giurisdizione del Compartimento marittimo consentirà di entrare in contatto direttamente con la sala operativa della Guardia Costiera di Porto Torres, anche per attivare immediatamente i soccorsi.
Per la disciplina delle attività nautico/balneari, si ricorda che l’Ordinanza di Sicurezza Balneare e Il Regolamento del diporto nautico sono entrambi visionabili sui seguenti siti istituzionali:

www.guardiacostiera.it/portotorres

www.guardiacostiera.it/alghero

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.