27052019Ultime notizie:

FSI-USAE: Personale infermieristico, OSS e ausiliario carente nel reparto di Lungodegenza di Ittiri. Servono misure urgenti

Ospedale di IttiriSassari, 23 marzo 2019. “Gli strascichi della pessima gestione della sanità sarda continuano a turbare la quotidianità delle aziende sanitarie locali. Stavolta l’emergenza tocca il reparto di Lungodegenza del presidio di Ittiri dove insiste una carenza cronica di personale infermieristico e di supporto. Una delle tante partite aperte lasciate in eredità dai distratti vertici della sanità sarda, speriamo, ormai in scadenza” dichiara la Segreteria territoriale dell’FSI-USAE Mariangela Campus. “Abbiamo scritto immediatamente alla dirigenza sassarese sollecitando soluzioni urgenti”.   

 Il reparto ha 18  posti letto per pazienti anziani e in condizioni critiche , il problema nasce dalla mancanza cronica  di personale, e dalla tipologia di pazienti non autosufficienti.

Il personale infermieristico in organico  sulla carta dovrebbero essere costituito da 9 operatori , ma 4 sono attualmente in malattia e 2 esonerati per alcune limitazioni, di fatto solo 3 infermieri reggono il reparto.

Una ulteriore problematica riguarda gli OSS  che su un  organico di 7  unità solo 4 sono in servizio,  2 sono assenti per malattia e altri 2 esonerati da molte attività dallo stesso medico competente.  La conseguenza è che spesso  l’igiene del paziente  viene trascurata, aggiungiamo poi che in tutto il reparto opera un solo ausiliario che a breve dovrà assentarsi per un intervento  programmato.

Nella quotidianità i riposi saltano continuamente e i turni doppi abbondano, in spregio alla normativa vigente. Anche le malattie lunghe spesso non sono sostituite. 

E’ palese che queste circostanze danno luogo a ritmi di lavoro massacranti, a pochi spazi per la vita personale, a notevoli sforzi nell’assegnazione delle ferie (bloccate nella maggior parte dei casi), facendo venir meno quell’inalienabile diritto al recupero psico-fisico.

Le criticità organizzative da noi segnalate più volte hanno ricadute significative sia sulla salvaguardia della salute e sicurezza dei lavoratori, sia sul diritto alla salute dei  pazienti.

“Si può ben capire che si sta andando incontro ad un vuoto preoccupante nella cura del malato Pertanto si richiede un intervento urgente dato che la soluzione, inevitabile tanto quanto scontata ed efficace, è quella che a gran voce sollecitiamo da tempo ovvero l’immediata assunzione di ausiliari, OSS, infermieri tramite scorrimento delle graduatorie” conclude la Segreteria territoriale dell’FSI-USAE Mariangela Campus.

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.