25052020Ultime notizie:

Cani avvelenati nelle campagne di Ossi. Presentata una denuncia presso i Carabinieri

Ossi, 28 marzo 2020. Sono molti gli articoli di questi giorni in cui si scrive dell’utilità degli animali domestici in un momento particolare come quello che stiamo vivendo. Cani e gatti, si legge, possono aiutare, sostenere e salvare dalla solitudine. Eppure c’è chi questa sensibilità per gli amici a quattro zampe non solo non ce l’ha ma, verso i nostri migliori compagni domestici, nutre del vero e proprio odio al punto di arrivare ad ucciderli avvelenandoli. E’ quanto è successo proprio ieri ad Ossi in località Briai. Un nostro lettore ci ha raccontato di essersi recato in campagna verso le ore 10:30 per svolgere una serie di attività. Arrivato sul posto ha trovato un cane morto sulla strada. Si è avvicinato e ha visto che si trattava del cane del suo confinante. A pochi metri da questo c’era del rigurgito di colore azzurro che gli ha fatto pensare ad un avvelenamento con un prodotto anti lumaca. Allarmato, si è precipitato a controllare i suoi 4 cani: uno era morto e dei due  cuccioli di quattro mesi non c’era traccia.  Il nostro lettore si è poi immediatamente recato presso la locale stazione dei Carabinieri dove ha sporto denuncia contro ignoti.
Ricordiamo che uccidere gli animali non solo è un atto di assoluta inciviltà ma è anche un reato. Il codice penale (art. 544-bis) punisce infatti l’uccisione di animali «per crudeltà o senza necessità» e spargere veleno allo scopo di uccidere animali rientra perfettamente tra le fattispecie penalmente rilevanti. Anche se l’animale si dovesse salvare, a causa delle forti sofferenze inflitte dal veleno, si configura comunque il reato di maltrattamento (art. 544-ter), punibile con la pena della reclusione sino a 18 mesi. Se invece l’animale non solo soffre ma come spesso accade muore solo dopo una lunga agonia, si avrà maltrattamento aggravato dalla morte, per il quale è previsto un aumento di pena.

What Next?

Articoli correlati

One Response to "Cani avvelenati nelle campagne di Ossi. Presentata una denuncia presso i Carabinieri"

  1. Fulvia Rizzi ha detto:

    Perché questa crudeltà gratuita? Ricordatevi che chi fa del male.prima o.poi la vita presenta il conto….siete delle nullità.

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.