20092020Ultime notizie:

Addizionale Irpef: a Ossi proposto un aumento del 300%

tasseOssi. In data 17 luglio è stata emessa una proposta di delibera di Consiglio Comunale avente ad oggetto la determinazione dell’aliquota dell’addizionale IRPEF per l’anno 2014.
Con tale atto il responsabile dei servizi finanziari propone un incremento dell’aliquota dell’addizionale Irpef dall’attuale 0,2% allo 0,8% (aliquota massima ammessa per legge) con una crescita  dunque del 300%. Rimarrebbe invariata la fascia di esenzione limitata ai contribuenti con reddito complessivo annuo imponibile inferiore o pari ad e 7.500 euro (nel 2012 solo 244 dichiaranti pari a circa il 9% dei contribuenti).
Se il Consiglio Comunale dovesse approvare la proposta di delibera, e pare che la maggioranza sia intenzionata a farlo nel consiglio del 31 luglio, i cittadini di Ossi si troveranno in una situazione ben più gravosa dei residenti negli altri comuni che per il 2014 hanno già deliberato in materia.
Al 23 luglio sono 4 le amministrazioni in provincia di Sassari che hanno già approvato le aliquote dell’addizionale Irpef per l’anno in corso: Thiesi, Valledoria, Usini e Sassari. Il Comune di Thiesi ha scelto di non introdurre l’addizionale, il comune di Valledoria ha deliberato per una aliquota dello 0,15% e solo per redditi superiori ai 15.000 euro. Usini ha applicato una aliquota dello 0,6% con esenzione per i contribuenti con redditi inferiori o uguali a 10.000 euro. Anche a Sassari i contribuenti potrebbero stare meglio di quanto non potrebbe succedere agli ossesi. L’aliquota scelta da Palazzo Ducale sarà infatti dello 0,8% (come quella proposta ad Ossi) ma con una fascia di esenzione ben più ampia, estesa a tutti i cittadini con reddito imponibile fino a 15.000 euro.
Quanto ci costerà questo aumento? Mediamente, considerando invariato il numero di contribuenti ed i redditi dichiarati due anni fa, se nel 2012 l’addizionale Irpef aveva inciso per circa 38,15 euro annui per contribuente, nel 2014 questo valore medio arriverebbe a 152,60 euro.
Non possiamo fare altro che attendere l’esito del voto di chi abbiamo delegato a rappresentarci nel Consiglio Comunale.

What Next?

Articoli correlati

Leave a Reply

Submit Comment


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.